SOS GIOVANI: UN LIBRO PER RIPONDERE AL LORO GRIDO DI DOLORE

SOS Giovani è il titolo forte del nuovo libro di Chiara Amirante, fondatrice e presidente dell’Associazione internazionale Nuovi Orizzonti. Costituita nel 1993, ha come sede centrale la Cittadella Cielo di Frosinone.

Chiara, come nasce questo libro?

«Nasce da anni di ascolto del grido di tanti giovani. Un grido di cui abbiamo poca consapevolezza, che sale dai giovani vittime della droga, delle dipendenze dal sesso, dalle chat e dal gioco, ragazzi che subiscono abusi sessuali, che si prostituiscono, che sprofondano nell’anoressia. A volte questi drammi emergono nelle cronache solo quando ci sono dei morti, ma non ci rendiamo conto di quanti giovani vivono con la morte nel cuore».

Ma nel libro ci sono tante storie di rinascita, si può sempre risalire quando si tocca il fondo?

«Sì, grazie agli incontri e ai percorsi giusti. Aiuta moltissimo la riscoperta della spiritualità, non dimentichiamo mai che per noi cristiani Dio è un padre, che viene concretamente in nostro soccorso».

Il suo libro è anche un contributo al Sinodo dei giovani?

«Sì. Trovo bello che papa Francesco abbia chiamato i vescovi a discutere dei giovani. Spesso anche nella Chiesa c’è poca consapevolezza delle nuove drammatiche povertà del mondo giovanile».


Roberto Zichittella