Serie A, la Juve vince soffrendo al “Vigorito”: Benevento sconfitto, ma a testa alta

Non basta un super Diabatè al Benevento per portare a termine l’impresa contro la Juventus. I sanniti escono sconfitti 4-2 dal match contro la capolista, ma non demeritano e per buona parte del match fanno una gran paura ai primi della classe che sono costretti a mettere in campo anche Higuain per portare a casa i tre punti.

Gli stregoni inseguono senza arrendersi per tutto il match. Vanno in svantaggio due volte, ma riescono a recuperare con una doppietta di Diabatè. Gli uomini di De Zerbi pagano un po’ di ingenuità concedendo due rigori ai bianconeri che Dybala trasforma: alla fine il bottino per l’argentino sarà una tripletta.

Il sanniti, però, escono a testa alta per aver onorato l’impegno e fatto sognare gli oltre 16mila tifosi presenti al “Vigorito”.

Benevento-Juventus 2-4

Benevento: Puggioni, Djimsiti, Viola, Tosca, Venuti, Diabaté (24’st Iemmello), Sandro (35’st Del Pinto), Djuricic, Guilherme, Sagna, Brignola (17’st Cataldi). A disp.: Brignoli, Rutjens, Coda, Gyamfi, Billong, Sanogo, Volpicelli, Lombardi, Sparandeo. All.: De Zerbi

Juventus: Szczesny, Benatia, Pjanic, Cuadrado (13’st Douglas Costa), Marchisio (17’st Higuain), Dybala, Alex Sandro, Matuidi, Mandzukic (32’st Khedira), Rugani, Lichtsteiner. A disp.: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Chiellini, Howedes, Asamoah, Sturaro, Bentancur. All.: Allegri

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli

 

Fonti: Sannio sport