Psicologia. Ad Alvignano per parlare di “disturbi” e “bisogni speciali” tra bambini e ragazzi

La psicologia a portata di tutti. È questo l’obiettivo dell’iniziativa Settimana Nazionale del Benessere Psicologico promossa ogni anno con eventi e attività specifiche in ogni Regione o Provincia d’Italia per formare e aggiornare non solo gli esperti del settore, ma soprattutto per avvicinare l’opinione pubblica a tematiche con cui – inconsapevolmente – ci si confronta tutti i giorni.

Per l’occasione anche Alvignano ospiterà una delle tante sessioni di studio e confronto previsti con il convegno dal titolo “Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) e Bisogni Educativi speciali (BES): dalle corrette prassi clinico-anamnestico-identificative all’implementazione della resilienza nei contesti scolastici”. Evento rivolto alla cittadinanza ma in particolare a docenti di ogni ordine e grado, professionisti sanitari, studenti e genitori.

Promosso e organizzato dal dott. Diego Aceto, Psicologo Clinico ed esperto dei Disturbi del Neurosviluppo (nella foto), l’evento è programmato venerdì 12 ottobre alle 16.45 presso l’antica Basilica di Santa Maria di Cubulteria in via Prima San Ferdinando.

A dare il benvenuto sarà il Sindaco di Alvignano prof. Angelo Marcucci, cui si uniranno i saluti della dott.ssa Monica Terlizzi Consigliere e Segretario dell’Ordine degli Psicologi della Campania  e quelli della dott.ssa Antonella Bozzaotra Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Campania.
Relazioneranno sul tema le voci esperte di chi per professione e ed esperienza viva a contatto con  “disturbi” e  “bisogni” speciali nei contesti scolastici e quindi nella fase evolutiva di ogni individuo.

La Dott.ssa Prof.ssa Aida Cortese, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Alvignano, darà il via ai lavori mediante un intervento centrato sulla Scuola dell’Inclusione e delle buone prassi; successivamente, il Dott. Diego Aceto interverrà sulle corrette prassi clinico-anamnestico-identificative inerenti i Disturbi Specifici dell’Apprendimento ed i Bisogni Educativi Speciali, ponendo particolare rilievo all’eziopatogenesi neurobiologica che caratterizza le disfunzionalità, nonché sulla corretta stesura e sull’attuazione di un Piano Didattico Personalizzato (PDP). L’ultimo intervento, a cura della Dott.ssa Lucia De Rosa, Psicologa specializzanda in Psicoterapia, verterà sull’implementazione della resilienza nei contesti scolastici, mediante l’utilizzo di appropriate strategie terapeutiche volte al potenziamento di alcuni tratti cognitivi e comportamentali (maggiormente a carico dell’autostima e dell’autoefficacia) dei soggetti con diagnosi di DSA/BES.

Ci sarà l’occasione per creare un dibattito trai presenti e sottoporre all’attenzione degli esperti informazioni, richieste, particolari domande specifiche.

Fonti. Clarusonline