Non rispondere alle provocazioni, la vita ti ripagherà….

Nessuno al mondo lascia questa vita senza aver prima saldato il debito delle sue cattive azioni, quindi impara a non contrattaccare quando vieni aggredito, ci penserà la vita a ricompensarti.
Dobbiamo imparare ad ignorare chi entra a brutto muso nella nostra vita facendoci del male con malizia, aggressività e falsità.

Quando chi ci vuol fare del male ci ha preso di mira, controbattere ripetutamente è completamente inutile, le nostre parole rimbalzano come su di un muro di gomma, il continuo rispondere ai suoi attacchi non può che portare anche noi nel tunnel della negatività, perchè lo scopo di chi ci offende, è farci scendere da quel che lui pensa sia il nostro piedistallo e portarci al suo livello.

Se ci attacca per un errore che noi sappiamo non essere il nostro, lasciamoci scivolare le offese addosso e restiamo calmi.

L’aggressore, il negativo, se noi restiamo calmi e non contrattacchiamo le sue cattiverie, se ne va, è una legge naturale, se questo non trova risposta alle sue offese, si dilegua.
Vivere serenamente è sempre più difficile, lo stress della quotidianità cerca in continuazione di sopraffarci.

Ognuno di noi gira per le strade della vita con il suo zaino pieno dei dolori e dispiaceri che ogni giorno dobbiamo combattere per continuare ad andare avanti, lavoriamo in un ambiente vicino a persone che come noi cercano di andare avanti tra mille difficoltà, ci troviamo in una vasca troppo stretta e piena di squali, in molti aspettano un nostro passo falso, una incertezza per usarli contro di noi.

Questo stress tende ad accumularsi dentro di noi rendendo i nostri respiri sempre più affannosi.
La paura di essere attaccati ci rende solitari e schivi, ci impedisce legami affettivi e ci rende incapaci di stabilizzarli. I sentimenti di chi ci sta vicino di rende indifferenti, non ci interessa che questi facciano del male agli altri, tendiamo a credere che le persone ci stiano vicino, siano interessate a noi solo perchè ci ritengono utili e che ci possano sfruttare in qualche modo.

Dobbiamo assolutamente impedire alle persone che non ci vogliono bene di farci entrare nel loro gioco negativo di chi vuole solo creare sofferenza, dobbiamo assolutamente recuperare i nostri buoni sentimenti che ci rendono umani, sereni e più fiduciosi verso chi crediamo ci voglia bene.

Come ho detto all’inizio, non contrattacchiamo chi ci aggredisce, nessuno lascia questa vita senza prima aver saldato il suo conto, sediamoci sulla riva del fiume ed aspettiamo il cadavere di chi ci ha fatto del male, prima o poi scorrerà.


Fonti: Web