Mascherine e buoni spesa per i cittadini potitesi. Imperadore aderisce anche a “Un Respiro per il Matese”

SAN POTITO SANNITICO – Il primo cittadino di San Potito Sannitico Francesco Imperadore annuncia l’arrivo di 2000 mascherine per i cittadini potitesi e lancia l’iniziativa di un buono spesa per l’acquisto di beni di prima necessità per le famiglie più bisognose.

“Intanto rinnovo anche la mia stima verso i miei concittadini, anche a nome di tutti gli amministratori, per il modo con cui ognuno sta rispettando le regole di contenimento del covid 19 in questi giorni di emergenza”. Ha precisato Imperadore.

Anche la macchina amministrativa lavora senza sosta e con molta attenzione alle esigenze dei cittadini potitesi. Grazie all’incessante lavoro di squadra dell’intera amministrazione sono state attivate, infatti, varie misure a sostegno dei cittadini: proseguono le disinfestazioni; saranno distribuite 2000 mascherine, una per ogni cittadino; sono state sospese le imposte comunali; è stato destinato un contributo straordinario per le famiglie disagiate: un buono spesa di euro 200 per beni di prima necessità.

“In questi giorni si è avuta una collaborazione sinergica con la Caritas per la distribuzione dei beni di prima necessità, l ha precisato Imperadore - all’uopo vanno ringraziati i sacerdoti Don Franco e Don Alessandro. Nei prossimi giorni procederemo con l’adesione ai progetti di solidarietà per dotare l’ospedale di Piedimonte Matese di apparecchiature medicali necessarie per far fronte all’attuale emergenza sanitaria”.

Adele Consola