Macchiagodena- Provincia di Isernia

Oggi torniamo in MOLISE e vi portiamo a conoscere il piccolo borgo di MACCHIAGODENA in provincia di Isernia.
Fondata probabilmente nel X secolo con il nome di “Macclia del Godino”, Macchiagodena conserva ancora oggi i suoi caratteri medievali, con le sue case arroccate intorno al castello; il borgo rappresenta un vero paradiso da un punto di vista naturalistico per il suo territorio dalle molteplici varietà geomorfologiche ed il paesaggio dominato dal massiccio del Matese, che gli conferisce l’appellativo di “Terrazza sul Matese”.

molise.jpg
Il Castello, attrattiva storico-culturale di notevole rilievo, costituisce invece la principale testimonianza del passato della comunità: costruito su uno sperone di roccia calcarea e affacciato su un burrone, regala al visitatore un paesaggio che toglie il fiato; la fondazione, che risale al secolo XVI, ricalca il tipo angioinoaragonese, ed è tra le fortificazioni meglio conservate nella regione Molise. Meritevoli di nota sono, inoltre, la chiesa di San Nicola Di Bari e quella dello Spirito Santo, entrambe del 1600, e la bellissima fontana settecentesca con un leone in pietra risalente all’epoca romana nella piazza antistante il castello.
In località Fosso Pampalone è inoltre visitabile lo scavo archeologico di Macchiagodena, che ha riportato alla luce un insediamento di culto risalente al periodo sannitico.
Il territorio che circonda il bel borgo di Macchiagodena offre al turista paesaggi unici che si aprono sui monti del Matese e lungo la Valle del Biferno. In parte coperto di boschi ricchi di funghi e tartufi, in gran predominanza tartufo bianco e lo scorzone nero, di fragole e di una gran varietà di prodotti del sottobosco, presenta diversi habitat: ripide pareti rocciose e dolci declivi a prato pascolo sui versanti dei colli, divenuti oggi il regno delle farfalle. Un vero paradiso, tanto che la LIPU, intorno al selvaggioVallone Vallefredda, inserito nella zona "La Montagnola”, lo ha riconosciuto come una vera e propria riserva.
Macchiagodena fa parte dellAssociazione borghi autentici d'Italia.
Anche la cucina locale è meritevole di nota. Alimento per eccellenza della tradizione gastronomica di Macchiagodena è la polenta, che è possibile degustare nelle due varianti: rossa, con salsiccia e peperoni, e bianca, con baccalà e cipolle; quest’ultima ha ottenuto un prestigioso riconoscimento dall’Accademia della cucina con il deposito della ricetta presso la Camera di Commercio di Isernia.


Altro prodotto è il tartufo. Il pregiato fungo, presente in grandi quantità nelle varietà di scorzone nero e bianco, è divenuto protagonista dei piatti della tradizione, ma viene utilizzato anche come ingrediente per altre specialità locali, ad esempio per rendere più saporiti salumi e formaggi.
Tra i prodotti della cucina di Macchiagodena anche il pane occupa un ruolo importante. Quello classico, lavorato a mano come un tempo facevano le nonne, è fatto con farine di tipo “0”, “00” o integrale, sale, lievito naturale e patate e, naturalmente, cotto nel forno a legna.

polenta.jpg

Raccontateci anche voi il vostro "luogo bello da amare", quello che vi emoziona. Che aspettate, inviateci le vostre foto, racconti, aneddoti e leggende e sarete voi i protagonisti di Luoghi Belli Da Amare!


Fonte: Guideslow.it