L'importanza di una sana alimentazione nel bambino

E' importante che fin da piccoli i bambini si abituino a mangiare in modo sano e corretto. Un bambino in sovrappeso o obeso,infatti, sarà quasi sicuramente un adulto in  sovrappeso od obeso che non sarà in salute.  Potrà presentare, infatti, patologie cardiovascolari (infarto, ictus, ipertensione, scompenso cardiaco), diabete di tipo II, cancro al colon, mammella, disturbi endocrini e metabolici e Alzheimer. Molti sono le abitudini scorrette dei bambini:

  • non fanno colazione di mattina e perciò a scuola sono senza energia e sono dunque distratti, non concentrati e non riescono a seguire bene lezioni. Accade, anche spesso, che i bimbi a scuola nell'ora  dello spuntino oppure a merenda mangino merendine e snack. Questi ultimi sono poco nutrienti, ricchi di additivi, coloranti, molto calorici e palatabili. La palatabilità induce a desiderare altri cibi ricchi di grassi, sale e zucchero; questi cibi molto gratificanti al palato attivano a livello celebrale gli stessi recettori nervosi che si attivano quando si assume morfina. Questi cibi spazzatura, perciò, sono una vera e propria "droga".
  • Quando hanno sete bevono per dissetarsi invece che l' acqua, i succhi di frutta, il the' in bottiglia  e la coca cola, queste bevande non dissetano e sono pieni di calorie, correttori di acidità e zuccheri. La coca cola, ad esempio, ricca di acido fosforico sottrae il calcio alle ossa, fa cariare i denti. Questa ultima appena bevuta causa aumento di glicemia ed euforia, perché in essa è presente la caffeina che stimola i centri del piacere per poi causare irritabilità, e subito dopo apatia.
  • Non fanno attività fisica, trascorrono molte ore davanti al televisore oppure al pc; guardano un film o giocano ai videogiochi mangiando patatine, hot-dog  o altri cibi confezionati ricchi di additivi, e sorseggiando bevande sopra menzionate .
  • Non mangiano frutta e verdura le quali sono ricche di fibre, antiossidanti, vitamine e sali minerali e fanno bene.

I bambini dunque dovrebbero acquisire corrette abitudini alimentari:

  • fare sempre la prima colazione la quale da energia per affrontare la giornata.
  • Prediligere come spuntino o merenda la frutta, frullati o macedonia con frutta di stagione.
  • Sostituire snack e merendine con dolci preparati in casa dalla mamma  i quali sono sicuramente più salutari  e genuini.
  • Bere quando si ha sete l'acqua oppure bere spremute, ad esempio, di arance del nostro orticello.
  • Mangiare cibi freschi non confezionati; ad esempio invece, di mangiare il salmone impanato di questa o di quella marca, la mamma può comprare il salmone fresco e prepararlo, sarà sicuramente più genuino e meno calorico di quello confezionato .
  • Fare lunghe passeggiate in modo da stare all'area aperta e fare attività fisica passeggiando o giocando a pallone.

Ricordare però che i bimbi osservano i grandi, i genitori; dunque affinché i piccoli acquisiscano un corretto stile di vita anche i genitori devono  acquisire un corretto stile di vita. Il bimbo, infatti, imita i genitori, se questi ultimi mangiano popcorn, patatine davanti la tv  e, quando hanno sete bevono coca-cola a tutte le ore del giorno, e non fanno attività fisica, anche loro sono portati a fare ciò, perché la considerano  la normalità.  Mangiare in modo sano e corretto e l'importanza di fare attività fisica "deve essere insegnato", dunque, al bimbo dal tessuto familiare, così come questo ultimo gli insegna l'educazione e i buoni modi. Ha un ruolo centrale ovviamente anche la scuola dove il bimbo può apprendere ad esempio colorando immagini, quale è la frutta di stagione o quali sono i diversi tipi di verdura. Possono, poi, essere scritti con i maestri cartelloni da appendere sui muri delle classi, dove annotare i pro di una sana alimentazione e i danni di una scorretta alimentazione sottolineando le molteplici e importanti proprietà di frutta e verdura .

 Dottoressa-Nutrizionista Giovanna de Lucia


.