Letino diventa “internazionale”. Dieci Nazioni sul Matese per l’evento “In Principio”


Dieci paesi del Mondo rappresentati nel campo estivo della Fondazione Stabat che si terrà a Letino dal 26 al 29 luglio.
Studio, sport e cultura, raccontati e vissuti secondo lo spirito della Onlus (con sede e Milano), che svolge attività di beneficenza, cooperazione allo sviluppo e solidarietà internazionale, assistenza sociale nei confronti di persone con situazioni di disagio e vulnerabilità fisiche, psichiche, economiche sociali o familiari in varie Nazioni.

Il programma “internazionale” che si svolgerà sul Matese (scarica la brochure) è organizzato in collaborazione con la Pro Loco Letizia e l’UISP Napoli e prevede interventi da Nazioni come Francia, Polonia, Germania, Ucraina, in un mix di musica, racconti, filosofia, pittura, spiritualità.
E per non tradire la vocazione del luogo, per i partecipanti sono previste escursioni ed attività sportive guidate.

Accanto alla Fondazione Stabat, a Letino, ci sarà anche

l’associazione cattolica Punto Cuore che proprio nel piccolo comune di montagna, in località Secine, dispone da qualche di una residenza per l’accoglienza e la cura di giovani con particolari situazioni di disagio sociale.
Esperienze simili che si incontrano, si incrociano e trovano nella carità l’unica esperienza possibile per il bene dell’uomo.

Il Matese, in uno dei suoi angoli più suggestivi e protetti, si prepara ad essere culla di un momento di ampio respiro senza perdere tuttavia la dimensione necessaria – secondo le esigenze di Stabat – del raccoglimento, della preghiera, del silenzio che solo un simile contesto può garantire.

Fonti: calrusonline