IO VIVO NELL'OMBRA

Questo mese vi propongo come regalo di Natale un libro che  per me è un vero inno alla “Giustizia”,  a chi ci crede ancora e ne ha fatto uno stile di vita!!!

A chi ha coraggio di andare contro la mala vita, l’ingiustizia; a chi crede in un mondo migliore, non solo a parole ma con i fatti, sacrificando se stesso e la sua famiglia.

Il COMANDANTE ALFA, così si fa chiamare, è uno dei tanti uomini che ha deciso di fare della sua vita un esempio per tante altre persone, infatti per far conoscere il suo gruppo ed il lavoro che svolgono, ha scritto “IO VIVO NELL’OMBRA” vita vissuta in incognito, con sacrificio.

È stato uno dei fondatori del GIS (gruppo intervento speciale), reparto dell’arma dei carabinieri.

La sua vita è camminare nell’ombra con la morte accanto per difendere gli altri e la legge.

In questo libro, il Comandante Alfa rievoca i momenti salienti di tante esperienze vissute sul campo in Italia e all’estero, ripercorre le tappe di un’esistenza votata al coraggio e alla segretezza totale.

Racconta degli esordi del Gis in funzione antiterroristica, le stagioni dei sequestri, la scorta a Nino Di Matteo, al durissimo addestramento da sopportare, le tipologie e le tattiche di intervento.

Mi fa piacere condividere con voi un aneddoto che ha raccontato di persona, quando ha presentato il libro, la liberazione di una bambina sequestrata, tanto che era impaurita, per tranquillizzarla appena  intervenuto si è alzato il passamontagna, che per loro difesa, non possono mai togliere e la bambina esclamò “grazie, vi stavo aspettando”.

Per lui è stato un momento di grande commozione, sembrava quasi che il cuore volesse uscire dal petto.

Ha specificato che non sono macchine, ma persone con un cuore, con un unico obbiettivo, difendere lo Stato contro chi pensa di fare la giustizia a proprio volere; hanno sottolineato che è stato il lavoro a scegliere loro, non il contrario.

Ha raccontato che loro vivono sempre nella paura, ma che la sfruttano come carica per affrontare qualsiasi ostacolo, specialmente i più pericolosi e difficili.

Vi lascio con una frase del Comandante Alfa, diventata il suo MOTTO: “perseguire i propri sogni, credere sempre in se stessi e non mollare mai”.

BUONA LETTURA e buone Feste con tutto il cuore!!!

Anna Maria Verrillo