Il fondotinta

La scelta del fondotinta un buon make-up comincia del fondotinta è sempre utile testare il colore sul fronte e collo rispettando l’incarnato.

La scelta varia a secondo della carnagione per stabilire il colore in base alla qualità della pelle per individuare il tipo di prodotto è in base alle abitudini della cliente.

Ci sono vari toni toni rosati per pelle spenta dal colorito grigiastro toni beige per pelle chiara e pura toy albicocca per carnagione olivastra Tony avorio per pelli arrossate e rossicce e toni ambrati per pelle scura e abbronzata.

Preparazione fondotinta

La pelle deve essere trattata con prodotti adatti secondo le sue caratteristiche altrimenti il trucco non risulterà mai perfetto e luminoso. Prima di iniziare su una pelle secca bisogna applicare una crema emolliente togliendo la quantità in eccesso questo ci permette di far scivolare meglio il fondotinta e di spalmarlo in strati sottili. 

Su una pelle ruvida il fondotinta non si stende uniformemente; bisogna metterne una quantità maggiore, stenderlo con cura per avere una base uniforme e non macchiata. 

La pelle grassa invece va pulita con un buon detergente e picchiettato, per ristringere i pori, con un tonico astringente senza alcool. 

Il fondotinta può essere applicato con pennello o spugnette in lattice o nitrile, asciutta per i fluidi, bagnata e ben strizzata per gli altri. Si stende dal centro del viso verso l'estremo; per passare alle guance mento arco sopracciliare, collo, dal basso verso l'alto. Prestare attenzione all'attaccatura dei capelli passaggio viso e collo angoli del naso e della bocca e orecchie.

 Elia D.M.