Il cane perde pelo in autunno ? ecco i rimedi e le cure

Peli ovunque? la casa è invasa? troviamo una soluzione.

Il cane mediamente fa la muta 2 volte l’anno, in estate e in autunno, durante questo periodo il cane inizia a perdere una gran quantità di pelo per rinnovare il manto. Esistono però alcune differenze riguardanti il luogo nel quale vive il cane. Per essere più precisi esiste una sostanziale differenza se il cane vive in casa o in giardino.

I cani che vivono in giardino per la muta impiegano un periodo molto più breve rispetto ai cani che vivono in appartamento a causa del calore e della luce artificiale, la muta viene infatti stravolta e sostituita da una rigenerazione lenta e progressiva si prolunga oltre il periodo “normale”, quindi in pratica terminata una muta ne inizia un’altra.

Durante questi periodi ovviamente il pelo perso viene immediatamente sostituito da quello nuovo in crescita, il cane non ne rimane mai sprovvisto.

Spazzolare il cane

I veterinari consigliano durante questo periodo di spazzolare il cane più volte al giorno costantemente per agevolare la rimozione del pelo morto, e impedire così che si formino nodi, che sono molto difficili da districare e sopratutto sono dolorosi per il cane.

Ovviamente la spazzolatura dipende anche dal tipo di pelo da trattare; se si tratta di un pelo corto la sazzolatura potrà essere effettuata anche una volta alla settimana.

Per il pelo lungo tutti i giorni e potrete in alternativa portare il cane a tosare pratica da molti sconsigliata ma che permetterà al cane sopratutto in estate di sentire meno caldo.

Lavare il cane

Un altro metodo per non ritrovarsi sommersi dai peli del cane, è quello di lavarlo più frequentemente.

In media un cane che vive in appartamento andrebbe lavato 1 volte al mese ricordandosi sempre di utilizzare prodotti specifici per la cura del cane che ha un Ph della pelle molto differente da quello umano.

La pelle del cane viene protetta dai microrganismi sia tramite il rivestimento di peli, sia da una sottile pellicola costituita da lipidi emessi dalla pelle. Lo shampoo per cani deve garantire questa protezione, e per questo non deve essere troppo aggressivo.

Durante il procedimento di lavaggio vi ricordiamo di spazzolare il cane e di distribuire in maniera uniforme lo schampoo, risciacquare e frizionare il pelo con degli asciugamani.

Spazzolare il cane quotidianamente consentirà al vostro migliore amico, e a voi, di vivere meglio, visto che non sarete più costretti a raccogliere il pelo che si deposita dentro casa o in giardino.

Michela Palumbo