Giornata della Legalità con “Libera” a San Potito Sannitico

“La legalità cresce sui banchi di scuola”. Questo è il titolo dell’importante incontro che si è svolto oggi, 21 maggio, presso l’Auditorium del Polo Scolastico di San Potito Sannitico. Un incontro dedicato agli alunni delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto Comprensivo di Gioia Sannitica-San Potito Sannitico che ha visto la partecipazione di Giovanni Solino dell’Associazione “Libera”. L’ospite, riscontrando tutta l’attenzione del giovane pubblico di studenti, ha raccontato la vita e le imprese fino alla morte di Don Peppe Diana. Il sacerdote di Casal di Principe ucciso dalla camorra il 19 marzo del 1994. E’ noto il suo grande impegno civile e religioso contro la criminalità e oggi è stato egregiamente ricordato anche a San Potito Sannitico.  

Intervenuto per un saluto anche il Maresciallo Campanile, comandante della Caserma di Piedimonte Matese che ha portato anche il saluto del capitano, impegnato fuori sede. A ricordare i Giudici Falcone e Borsellino ci ha pensato il primo cittadino Francesco Imperadore che ha focalizzato il suo intervento sull’istituzione della giornata della legalità. Mentre la dirigente scolastica Rossella Migliore ha parlato dell’importanza di un modello condiviso di educazione famiglia-scuola.

Un evento fortemente voluto anche da Laura Feola, consigliere comunale delegata che si è occupata di tutta l’organizzazione della buona riuscita dell’evento.


Adele Consola