ESISTONO DAVVERO GLI SPIRITI?

Finora abbiamo già parlato dell’esoterismo tramite l’esorcista don Domenico Ruggiano della Diocesi di Cerreto- Telese- sant’Agata dei Goti, e approfondito con citazioni e tesi biblici. Molti , nonostante Testi, testimonianze, film, sembrano ancora scettici in materia, ritenendo che si tratti di storielle senza importanza, eppure la maggior parte di coloro che pubblicamente negano l’esistenza di misteri che non possono essere spiegati con la ragione, ricorrono a tarocchi, oroscopi, maghi e cartomanti periodicamente!

La paura di essere giudicati dagli altri porta spesse volte ad uno stato di incredulità pubblica, celata da ironia più che da ipocrisia, da profonda insicurezza più che da arroganza, da dubbi più che da certezze, da timori più che da serenità!

Prima di puntare il dito e di giudicare coloro che scioccamente si rivolgono ai “tramiti” di magia, nonostante “l’evoluzione” tecnologica più che culturale, in cui viviamo, chiediamoci cosa facciamo per impedirlo, cosa testimoniamo, come agiamo ; non dovremmo limitarci mai nel dire ciò che pensiamo a proposito, impariamo ad essere portatori e testimoni della libertà, chè è uno dei doni più grandi che il Buon Dio ci ha concesso fin dalla nascita.

Stasera provo in parole semplici a raccontare la testimonianza che mi è stata concessa in pieno anonimato, da una signora di Benevento, che mi ha aperto la porta di casa sua per dimostrarmi tramite fatti, non solo parole , la veridicità del suo terribile ma reale racconto!

Davanti a me e una mia amica che mi ha accompagnata, si sono visti oggetti muoversi, compreso le sedie della cucina; all’inizio abbiamo pensato che stesse venendo una scossa di terremoto, ma poi chiamando  casa e uscendo in strada, ci siamo dovute ricredere!

Così con il cuore in gola, siamo risalite in casa della signora Carmela, e abbiamo continuato a registrare la sua storia, guardando foto e filmati che a mano a mano ci mostrava.

 

“In seguito ad una seduta spiritica fatta per scherzo a casa sua due anni prima, con amiche , al fine di invocare lo spirito del marito scomparso,  sono cominciati a manifestarsi  fenomeni paranormali, visibili non solo a lei ma  a tutti coloro che l’andassero a trovare.

Inizialmente ha creduto che si trattasse dello spirito del marito morto da anni, cosi ha alimentato tali fenomeni con l’uso della tavoletta comprata ad un mercatino a Napoli.

La situazione è degenerata a tal punto che nel giro di pochi mesi è dovuta ricorrere a medicinali per riuscire a dormire.

La notte, soprattutto dalle 2 alle 3.30 si sentono passi pesanti, respiri, urla e porte che sbattono continuamente, più volte è stata attaccata fisicamente da entità mostruose che si sono celate davanti a lei in modo molto minaccioso. Ha scelto di farsi seguire da uno specialista che però non ha riscontrato in lei nessuna anomalia, cosi alla fine è ricorsa alla figura di un esorcista della sua Diocesi, scoprendo lo sbaglio nel quale era finita invocando spiriti malvagi, sebbene le sue intenzioni fossero diverse.

Ha iniziato un percorso spirituale di preghiera, che l’ha portata ad un livello di serenità sia pure ancora non del tutto completa, che l’aiuta però  a dormire tranquillamente senza ricorrere più all’uso dei medicinali. Si è confrontata con una realtà dapprima per lei sconosciuta , che le ha permesso di capire non solo l’importanza della preghiera e della Chiesa, ma di come il mondo dei morti non sia molto distante da quello dei vivi, come tendiamo a credere.

Sicuramente perché possa guarire del tutto e liberarsi di presenze poco gradite a casa sua, ci vorrà ancora del tempo, intanto continua volontariamente il suo percorso religioso, nella consapevolezza di non dover aprire porte che si rischia di non riuscire più a chiudere.”

Auguriamo alla signora Carmela di trovare una piena serenità e di risolvere tutti i suoi problemi quanto prima!

Vi lascio con una semplice domanda più che con le classiche riflessioni:

"Ne vale la pena?"

Mary Forgione