DANNI CAUSATI DA UN ANIMALE

DEI DANNI CAUSATI DA UN ANIMALE – anche se smarrito o fuggito - RISPONDE IL SUO PROPRIETARIO O CHI NE HA LA CUSTODIA (pur temporanea), a meno che non riesca a dimostrare che il danno sia stato provocato da un evento esterno imprevedibile ed inevitabile.

➡️ Tra i casi di maggiore diffusione rientrano certamente le AGGRESSIONI DI CANI  a persone o nei confronti di altri animali, che rimangono gravemente feriti o talvolta uccisi.

CONSIGLIO: avendo sempre più di frequente a che fare con richieste risarcitorie relative a questo genere di danni (delle volte per cifre davvero elevate) il consiglio che mi sento di dare, in particolare ai possessori di cani di grossa taglia – oltre a prestare grande attenzione mentre si cammina per strada e a garantire la sicurezza e costante funzionalità delle recinzioni – è quello di stipulare una polizza assicurativa  sui danni provocati dall'animale a terzi (i costi, peraltro, sono abbastanza contenuti).

➡️ Spesso si sente dire: “è un cane tranquillissimo! Non lo aveva mai fatto sino ad ora!”.
La verità è che quando si ha a che fare con gli animali ci sono situazioni che non è possibile prevedere né evitare (un movimento improvviso, un forte rumore che li spaventa...e la conseguente reazione istintiva).
Una volta che il danno è fatto i costi possono essere davvero elevati.

 ESEMPIO: di recente abbiamo assistito una cliente che, mentre passeggiava in compagnia del suo amato barboncino, è stata aggredita da un cane di grossa taglia.
Lei ha riportato una ferita al braccio ma il povero barboncino è stato stritolato tra le mascelle del cane aggressore.
Per fortuna, seppure dopo grandi sofferenze e costosi interventi chirurgici, è sopravvissuto.
La transazione si è chiusa con un risarcimento di svariate migliaia di euro.