Circondati di persone positive!

Gli atteggiamenti e gli stati d’animo altrui, possono essere “contagiosi” e riescono ad influenzarci soprattutto quando vi restiamo esposti per molto tempo.
Questo accade solitamente alle persone empatiche, a coloro che riescono a mettersi nei panni degli altri e non si rendono conto di quanto facile sia assorbire la negatività di chi li circonda.

Siamo spesso a contatto con il cattivo umore e l’ostilità e, non appena questo accade, qualcosa cambia nel nostro cervello, cambia il nostro modo di percepire il mondo. Interpretiamo le interazioni in modo più rude e questo ci farà assumere lo stesso atteggiamento ostile e ombroso che finirà per diffondersi.

Tutto ciò è stato dimostrato dagli psicologi dell’Università della Florida che hanno chiesto ad un gruppo di persone di partecipare ad un incontro con un partner assegnato in modo casuale.
I ricercatori hanno scoperto che gli individui maggiormente esposti ad atteggiamenti rudi, mostravano più probabilità di essere scortesi con il partner successivo.

Successivamente hanno chiesto ai partecipanti di comporre delle parole com una serie di lettere confuse messe a loro disposizione.
In questo modo hanno osservato che coloro che erano stati esposti ad un atteggiamento rude, trovavano con più facilità le parole relative alle emozioni negative.
Questo dimostra che le interazioni agiscono come un filtro, quindi se siamo esposti a interazioni negative, tendiamo ad analizzare tutto da un punto di vista negativo e questo è esattamente ciò che vediamo.

Anche se non lo vogliamo, gli umori delle persone intorno a noi, possono avere un grande impatto sulle nostre emozioni e atteggiamenti. Questo è il motivo per cui è importante essere molto attenti quando scegliamo le persone da far entrare nella nostra cerchia ristretta .  Ovviamente, dobbiamo anche assicurarci di diventare noi stessi persone da cui gli altri possano percepire un’energia positiva, evitando di finire nel vittimismo e in qualsiasi forma di arroganza!


Chiara Michelina