Capelli lucenti

Il segreto di una chioma lucente è un risciacquo a base di acqua e rosmarino lasciato in infusione per almeno 4 ore.
Da fare dopo lo shampoo, non solo aiuta a rendere luminosi i capelli, ma accentua i riflessi neri, rendendolo particolarmente adatto per i biondi che vogliono accendere i loro ciuffi più scuri.
Un'altra 'pozione magica' per capelli luminosi è un impacco composto da 2 cucchiai di olio di ricino, due di olio di cocco e 5 gocce di olio essenziale al rosmarino. Una volta mescolati tutti gli ingredienti, infatti, sarà sufficiente stendere la crema sui capelli, insistendo particolarmente nella zona delle punte, e lasciar riposare per 4 ore (o tutta la notte) dopo aver avvolto i capelli in un panno umido. Il risultato è veramente sorprendete.
Più noto e utilizzato, per l'effetto capelli di sera, è l'olio di semi di lino puro che si spalma sull'intera lunghezza della chioma pulita e asciutta, dopo aver avvolto i capelli in un asciugamano umido.

Ancora- Gli alleati dei capelli a tavola sono gli antiossidanti. Non solo, infatti, aiutano, a prevenire l'invecchiamento contrastando i radicali liberi, ma mantengono sani i tessuti, migliorano la circolazione e favoriscono il benessere del cuore. Si trovano, soprattutto, nella frutta (kiwi, mirtilli, bacche di Acai, melograno...), nella verdura (carote, pomodori, avocado...), nei legumi e, più in generale, negli alimenti ad alto contenuto di proteine.
Una dieta equilibrata, dunque, non può prescindere da questi micro nutrienti così preziosi per il nostro organismo e il nostro benessere.
Da limitare, invece, il consumo di alcolici e di caffeina

E Ancora-L'idratazione è alla base di un capello sano. Idratare significa, prima di tutto, bere molto diluendo l'introduzione di acqua nell'arco della giornata e cercando di bere lontano dai pasti.
Per un'azione più mirata, però, si può sperimentare una maschera a base di yogurt intero da lasciare in posa, sotto a una pellicola di carta trasparente, per almeno mezz'ora.
Oppure, si può utilizzare l'aceto, da diluire in acqua (una tazza di aceta e una tazza di acqua) e lasciare in posa dopo il normale shampoo per almeno mezz'ora. L'aceto va risciacquato a lungo per toglire l'orodre acre. A parte questo, però, non presenta controindicazioni. Costa poco, aiuta a districare i nodi e svolge una fortissima azione antibatterica.

   Alessia Altavilla