Andrea Gandini - Il nuovo volto degli alberi

In occasione del finissage della mostra Wood Veins di Veks Van Hillik, Nero Gallery ha ospitato l’arte creativa di Andrea Gandini, giovane artista romano che si è cimentato nella trasformazione di un tronco d’albero in una creatura vivente.
La galleria ha riunito due artisti attraverso un comune supporto: il legno. Così come Veks trasforma il legno in una tela, Gandini trasforma il legno in un essere animato.
Il giovane artista è noto nel contesto romano per la sua abilità di scultore applicata a tronchi di alberi morti, alberi che dopo il suo intervento si trasformano in sorprendenti volti umani.

La sua scelta di iniziare questo percorso in strada nasce qualche anno fa. Appena adolescente Andrea sviluppa una passione, quasi maniacale, per il riutilizzo di oggetti dimenticati, e pezzi di legno che portava nel garage/studio per modellare con cura. I pomeriggi di lavoro potevano durare ore ed ore.
La stessa ossessione è stata successivamente traslata sugli alberi in strada ma con una consapevolezza maggiore. La possibilità di ridare attraverso le sue creazioni nuova linfa ad un essere vivente ormai deceduto lo spinge ora da andare in giro per la città munito di attrezzi per dare un senso alla sua passione.

Paola Di Leone