ANATRA ALL’ARANCIA

Alcuni credono che l’anatra all’arancia sia un classico della cucina francese, ma in pochi sanno che questa tipica ricetta della domenica trova le sue radici in Toscana.

Una ricetta tutta italiana insomma, dal sapore deciso e sofisticato e dal gusto inconfondibile, che saprà stupire il palato di tutti i vostri invitati. L’anatra all’arancia rientra perfettamente nelle ricette di Natale e di Capodanno che potranno essere presentate nel vostro menù, le sue note autentiche, la sua carne tenera e la sua semplice preparazione non vi deluderanno e vi faranno sembrare un grande chef.

Ingredienti:

- 1 anatra pulita
- 100 gr di burro
- 1 bicchiere di vino bianco fermo
- 4 arance grandi

- 1 bicchierino di Grand Marnier

- 20 gr di maizena
- Sale
- Pepe

Difficoltà: Facile

Cottura: 50 minuti

Preparazione: 15 minuti

Mettete il burro in una casseruola e fatelo sciogliere, aggiungete l’anatra e fatela rosolare molto bene da tutti i lati. A questo punto sfumate l’anatra con il vino bianco fermo e fatela cuocere a fuoco basso per circa 50 minuti bagnandola di tanto in tanto con il brodo. Questo servirà a mantenere la carne umida e particolarmente tenera.

Con un pela patate ricavate delle striscioline dalla buccia delle arance (solo la parte arancione, quella bianca darebbe delle note amare alla vostra ricetta) e fatele cuocere in acqua bollente per un paio di minuti, scolatele e mettetele da parte. Spremete la metà delle arance e filtrate il succo. Pelate a vivo le restanti arance ossia privatele di tutti i filamenti bianchi e tenete solo la polpa degli spicchi.

A questo punto unite all’anatra il succo d’arancia, la polpa e le striscioline di buccia bollite.

Togliete l’anatra dal tegame e tenetela in caldo avvolta da carta d’alluminio. Intanto unite al fondo di cottura la maizena per farlo addensare e dopo un paio di minuti togliete dal fuoco.

Servite la vostra anatra all’arancia intera irrorata con il fondo di cottura.

Rosa da Pietrelcina