Alla Sua Presenza...Vangelo della Domenica

Domenica 6 Dicembre 2020

II Domenica di Avvento, Anno B

                 

+ Dal Vangelo secondo Luca (Mc 1,1-8)

Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Come sta scritto nel profeta Isaìa: «Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via. Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri», vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, e mangiava cavallette e miele selvatico. E proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».

Condividere la Parola…

È un nuovo inizio quello presentato da Marco nel vangelo di oggi, un inizio che ci riporta alla Genesi, alle prime parole: “in principio”, ognuno di noi dovrebbe ricominciare, come la Chiesa si ripropone di fare ogni anno in occasione dell’Avvento; ogni Natale non siamo mai gli stessi dell’anno scorso, in modo particolare quest’anno, dopo tutto quello che l’umanità sta vivendo, a causa di questa pandemia, abbiamo la possibilità di cambiare, convertirci, come Giovanni, l’emblema della novità che urla la salvezza. Cerchiamo di trovare un tempo, in questo tempo in cui siamo chiamati a stare di più a casa, per entrare nel deserto del nostro cuore e ripensare alla nostra vita e al nostro cammino quotidiano, l’Avvento è la possibilità che ci diamo ogni anno di far rinascere Cristo nel nostro cuore. Ripartire, ricominciare siano le parole che ci accompagnano in questo tempo, prendiamo sul serio l’invito ad una rinascita e una conversione, ogni gesto che compiamo sia autentico, prepariamo così la strada allo sposo che viene.