Alla Sua Presenza...Vangelo della Domenica

XXI del Tempo Ordinario, Anno A

22 Agosto 2020

 

+ Dal Vangelo secondo Matteo: (Mt 16,13-20)

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.

 

Condividere la Parola…

È un Vangelo provocatorio quello di questa Domenica, ritroviamo i discepoli che  seguono Gesù perché parla di Dio in una maniera nuova, affascinante, diversa; ma con il passare dei giorni, mesi e anni a contatto con lui i discepoli si iniziano a chiedere chi è veramente quest'uomo? Gesù coglie l'inquietudine che abita il loro cuore e chiede : "la gente chi dice che io sia?"

Penso a quante mormorazioni, quante chiacchiere, quanto "gossip" poteva esserci intorno alla figura di Gesù in quel tempo; i discepoli danno qualche risposta udita in giro. Poi Gesù chiede direttamente a ciascuno "chi sono io per te?"

Qui ed ora, non chi ero, non cosa facevo, oggi! Chi sono io per te?

Ognuno nel silenzio più intimo risponda sinceramente a questa domanda, senza preconcetti, senza catechismo, senza parole vuote o già udite, col cuore, chi è Gesù per me?