Alla Sua Presenza...Vangelo della Domenica

Domenica 03 Novembre 2019
XXXI Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)

+ Dal Vangelo secondo Luca (19, 1-10)

In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là. Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!». Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto». Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».

Condividere la Parola…

Il Vangelo di questa Domenica ci emoziona, ci dona la possibilità di conoscere la storia bellissima di un incrocio di sguardi, quello tra Gesú e Zaccheo, tradotto, l’incontro tra Dio e l’umanità ferita e peccatrice che ha in cuor suo un grande desiderio di conversione! Gesù passa nella nostra vita alza lo sguardo ci guarda dal basso verso l’alto per non farci sentire a disagio, ci chiama per nome e ci chiede se può entrare nella nostra casa; Gesù non giudica, non condanna, gli chiede se può stare un po’ con lui, non obbliga nessuno, Dio con la sua Misericordia ci chiede il permesso di entrare, non detta condizioni, chiede, chiede se noi liberamente vogliamo essere suoi amici, un Dio che si siede a tavola con noi, è un Dio alla nostra portata. È così che Gesú cambia il cuore dei peccatori, mangia con loro, ne condivide il cibo e la vita stessa!

Zaccheo spiazza tutti, il solo incontro con il Signore, l’incrociare il Suo sguardo gli fa cambiare vita, lo trasforma, egli stesso farà ciò che il Signore neanche gli ha chiesto: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto».  Gesù dirà oggi per questa casa, per la casa della tua vita è giunta la salvezza! Ognuno di noi quando si sente cercato, amato, desiderato, rinasce, torna a vivere con uno sguardo nuovo, lo sguardo di Dio che ama per primo.

Guido Santagata