Alla Sua Presenza...Vangelo della Domenica

Domenica 02 Giugno 2019
Ascensione del Signore (Anno C)

+ Dal Vangelo secondo Giovanni  (Gv 14,23-29)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall’alto».

Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio.

 

Condividere la Parola…    

Questa Domenica siamo chiamati a riflettere sull’immagine di Cristo che ascende al cielo, Gesù ritorna al Padre con il suo corpo risorto. La domanda che ci viene spontanea è “festeggiamo un distacco?” Non è proprio così, in realtà festeggiamo il giorno in cui Gesù da inizio alla Chiesa, la definirei la festa della fiducia di Dio in noi! Gesù ci invia, ci benedice, e si stacca, non ci abbandona, si stacca, cioè ci dà fiducia come fa una mamma con il bambino, ad un certo punto lo lascia, si stacca, si fida! Gesù torna al Padre e lascia a noi, lascia alla Chiesa l’annuncio del Regno di Dio. Gesù consegna alle nostre fragili mani, ai nostri limiti, alle nostre debolezze il suo Vangelo, un gesto di grande fiducia in noi! Gesù è Risorto, sarà sempre con noi e ci affida l’annuncio del Regno! Gesù è con noi e ci accompagna, è ora il tempo della Chiesa! Noi non siamo soli! L’invito è a realizzare là dove sono, là dove vivo, la presenza del Signore, a scuola, in famiglia, in parrocchia, tutti possano in noi riconoscere il volto del Risorto! Per fare tutto questo abbiamo un grande dono, una grande forza, lo Spirito Santo che sempre dobbiamo invocare per avere la spinta necessaria per vivere sempre alla Sua presenza.

Guido Santagata